Anonima scrittori

Forum Anonimascrittori » Anonima Scrittori » Una comunità aperta

Cosa hai visto ieri

(1464 articoli)
  • Avviato 15 anni fa da Faust Cornelius Mob
  • Ultima replica da parte di FernandoBassoli
  1. Altro topic storico... film , video e quant'altro!

    Pubblicato 15 anni fa #
  2. sensi da trento

    offline
    Membro

    forse stasera vado al cinema a vedere "Vincere".

    per la rece però dovrete aspettare.
    ma se qualcuno lo ha già visto...

    Pubblicato 15 anni fa #
  3. Il trailer di "Inglorious Basterds", di Tarantino.

    Beh, che dire d'impatto.

    Attendo trepidante il resto

    Ho poi visto il dvd "I racconti del vascello nero", spin off del film Watchmen contenente due mediometraggi complementari alla pellicola stessa.
    Carino il cartone animato che dà il titolo al dvd, non a livello della controparte cartacea ma carino, migliore la docufiction sulla vita di alcune figure chiave di Watchmen, un finto show televisivo sul libro scritto dal primo Gufo Notturno.

    Pubblicato 15 anni fa #
  4. urbano

    offline
    Membro

    in verità non l'ho visto
    l'ho sentita
    Buika, nina de fuego
    grande voce roca e calda
    come la prima nina pastori
    musica buona per quest'afa
    ecco
    http://www.buika.net/

    Pubblicato 15 anni fa #
  5. sensi da trento

    offline
    Membro

    vi racconto quello che mi è successo un po' di sere fa e che mi ha un po' sorpreso.
    quella sera non avevo voglia di cucinare; quando non ho più resistito alla fame me ne sono andato al 77, che è il nome di un ristorante (che si trova al numero civico 77, appunto) di fronte a sociologia a trento.

    ora, generalmente, quando uno è in una città che non è sua e incontra altre persone che non sono del luogo (non importa se uno è di latina e l'altro è di catania; il meccanismo si ripete identico) attacca subito a parlare (ricambiato) di tutti i cavoli suoi. cavoli che magari non racconterebbe neanche al confessore. Nei bar e nei ristoranti questo meccanismo si accentua ancor di più.

    comunque, ero in questo ristorante e ho fatto l'ordinazione. per ingannare l'attesa, nel frattempo mi ero fatto portare anche una brocca da mezzo litro, che mi sono gustato da solo, in barba al detto che "chi non beve in compagnia o è un ladro o è una spia".

    a un certo punto è accaduta una cosa che mi ha messo in imbarazzo: la coppia affianco a me ha iniziato a guardarmi con insistenza. ho dato un'occhiata per vedere se li conoscessi, ma niente. eppure questi continuavano a guardarmi.
    un po' imbarazzato mi sono girato dall'altra parte, ho aspettato l'ordinazione e mi sono messo a mangiare.

    solo quando sono tornato a casa ho capito quello che era successo: la coppia affianco a me era ... una coppia di romani.
    evidentemente, sentendomi parlare romano con la cameriera, era scattato in loro quel meccanismo che ho descritto prima e non riuscivano a capacitarsi del perchè io non dicessi niente a loro.
    ma il bello è che io (romano) mi sono accorto che erano romani solo molto dopo.

    ormai mi sono talmente assuefatto a trento che non distinguo più un alpino da un romano.

    Pubblicato 15 anni fa #
  6. k

    offline
    Membro

    Scusi Sensi, ma che cosa vuole che ce ne freghi a noi di questa sua non-avventura? Ma sono storie da venire a raccontare? Storie in cui non succede niente dall'inizio alla fine, con loro che la guardano e basta, senza neanche una parola, senza manco un buongiorno o buonasera? Ma mi faccia il piacere, io da come era cominciata - con quei due che la guardavano fisso, sia lui che lei, dal tavolino - io già m'ero pensato "Oh che bel racconto porno!", che finiva con una ammucchiata in cui a Lei a poi toccava farsi sia lui che lei e magari farsi fare pure Lei? E invece niente. Ma che si raccontano così le storie, con Lei che torna a casa e dice "Ah, forse erano romani come me e per questo mi guardavano"? Ma che cazzo ci è andato a fare Trento? Poteva restarsene a Sezze Scalo.
    Esca subito di casa e rivada in cerca di quei due.

    Pubblicato 15 anni fa #
  7. rindindin

    offline
    Membro

    :)

    Pubblicato 15 anni fa #
  8. Woltaired

    offline
    Membro

    ...frequenti troppo Faust ultimamente!!

    Pubblicato 15 anni fa #
  9. ...chi va con il Faust...

    Pubblicato 15 anni fa #
  10. A staccato fianco. No: affianco.

    Pubblicato 15 anni fa #
  11. k

    offline
    Membro

    P e poi edante: pedante

    Pubblicato 15 anni fa #
  12. rindindin

    offline
    Membro

    mi fate morire...

    Pubblicato 15 anni fa #
  13. k

    offline
    Membro

    ...e muori!

    Pubblicato 15 anni fa #
  14. rindindin

    offline
    Membro

    va bene...intanto io ho già pagato il mio posto cimitero!

    Pubblicato 15 anni fa #
  15. sensi da trento

    offline
    Membro

    "mi chiamo John Connor, e se mi state ascoltando, voi siete la Resistenza"

    che frase stupenda !! basterebbe solo questo per andare a vedere terminator e non rimpiangere i soldi del biglietto.

    Pubblicato 15 anni fa #
  16. k

    offline
    Membro

    No, lei è Gio Condor e - se mi sta ascoltando - invece di andare a votare in quel modo, si va ad affogare in un bel lago del Trentino insieme a quell'altro GioCondor di moskow (mai lette tante cazzate tutte insieme in soli quattro post: avete vinto la bamboletta).

    Pubblicato 15 anni fa #
  17. sensi da trento

    offline
    Membro

    è proprio vero, cavolo.

    "se hai ragione un quarto d'ora prima degli altri, sei condannato ad avere torto per un quarto d'ora " (anonimo)

    Il cerco da anni di salvarvi dall'errore di votare PD e adesso che finalmente mi date retta, mi tocca salvavi da un errore ancora più grave: quello di non votare PD.

    ahò, ma mica posso fa' tutto io, eh?!?

    Pubblicato 15 anni fa #
  18. urbano

    offline
    Membro

    Ho visto ancora Arles
    il suo bel fiume
    gli alyscamps
    le sue cose e le sue librerie
    Armonia Mundi,al 3 di via del presidente Wilson
    Actes Sud nella piazza Nina Berberova
    la "bouquinerie", che ora ho finalmente visto, vicino allo spazio Van Gogh.
    A Saint Remy de Provence, nel mercatino della memoria della festa della transumanza c'era un banchetto di libri usati da fare invidia alla vecchia libreria bocca di trinità de monti.
    Allora, curioso, mi sono documentato:
    Saint Remy de Provence 88,96 kmquadrati, 9806 abitanti, 110,24 abitanti per kmq
    Arles 754,6 kmquadrati, 50.513 abitanti, 66,95 abitanti per kmq
    Noi, cioè Latina, 277,78 kmquadrati, 117.299 abitanti, 419,67 abitanti per kmq.
    Eppure, qui, non ostante il numeroso potenziale pubblico, offerta culturale, ma forse, e anche di più, domanda culturale infima.
    Non vorrei sbagliarmi, ma mi pare che le due cittadine di camargue non siano nemmeno patrimonio dell'unesco, ciò non ostante le due librerie con i loro quattro o cinque dipendenti, e il mercataro di saint remy, vendono e non certo solo ai turisti.
    Misteri.

    Pubblicato 15 anni fa #
  19. k

    offline
    Membro

    Amico mio, si chiama "gap culturale" ed ha una serie quasi sterminata di spiegazioni socio-antropologiche, determinate soprattutto dal fatto che in quei luoghi la stanzialità delle popolazioni si è prodotta attraverso stratificazioni successive e graduali di "lunga durata", da noi no. Da noi l' "ex abrupto" è ancora in atto ed il "gap" è quindi abissale. Non per niente - per esempio - loro "nonostante" lo scrivono "quoique, malgré, bien que", noi invece a volte "non ostante".

    Pubblicato 15 anni fa #
  20. zanoni

    offline
    Membro

    Saint-Remy, no; ma Arles (dal 1981), come Avignon, Orange e anche il Pont du Gard, sono nella famosa Lista.

    Poi, ha anche ragione K... pero' non bisogna trascurare gli aspetti piu' direttamente politici, le cosiddette 'politiche culturali', che purtroppo da noi sono in mano a persone non propriamente 'del ramo' e quindi non sanno davvero che pesci prendere (surreale la polemica a distanza con l'assessore regionale: 'che peccato che da Latina non ci arrivino mai progetti'; e la risposta: 'la regione da' a latina pochi soldi')...

    Z

    ps ma non si possono fare le 'citazioni' degli interventi altrui?

    Pubblicato 15 anni fa #
  21. urbano

    offline
    Membro

    Già,
    chissà se quei posti li sono così perchè son patrimonio dell'unesco
    o sono patrimonio dell'unesco perchè son così?
    Comunque di gap c'è così tanto che ne hanno uno anche sotto forma di paese
    http://www.ville-gap.fr/

    Pubblicato 15 anni fa #
  22. rindindin

    offline
    Membro

    mi piacerebbe che Urbano facesse delle piccole introduzioni ai suoi post,perchè me li devo leggere almeno 2 volte prima di capire di cosa sta parlando...cose semplici del tipo...-di ritorno da un mio viaggio nel sud della Francia e precisamente dalla Camargue...ho visto ancora Arles...-. Renderebbe meno consapevole la mia paralisi cerebrale.

    Pubblicato 15 anni fa #
  23. k

    offline
    Membro

    Eeeh, amica mia, tu chiedi umanamente l'impossibile. Ma il giorno che per esempio si mettesse a scrivere un messaggio appena appena comprensibile, poi mi spieghi come farebbe più a dire che la natura, gli alberi e la storia sono cose bellissime e sacrosantissime nella Camargue e nel più sperduto buco del mondo, ma per cortesia non stategli a rompere le palle a Latina e in Agro Pontino, perché lui lavora col cemento e non può sta' a guarda' al capello? Vaffanculo a te e lui va', che gli stai a da' pure retta. Dagli fuoco che è meglio. (Poi gli andamo a presenta' un libro allo studio.)

    Pubblicato 15 anni fa #
  24. urbano

    offline
    Membro

    incompreso

    Pubblicato 15 anni fa #
  25. dirtydancing

    offline
    Membro

    la storia di amedeo guillet

    Pubblicato 15 anni fa #
  26. Speciale Campi Rom: Chi ci guadagna?
    (ovvero: giovani registi pontini crescono)

    by Emiliano Pappacena

    Cari amici ed amiche,
    Sono molto lieto di invitarvi alla visione del mio nuovo reportage dal titolo " Campi Rom: chi ci guadagna? "

    Questo reportage è stato realizzato a quattro mani da me e da uno degli autori del programma Emilio Casalini. Il lavoro è stato interamente prodotto e girato da noi. Questo lavoro è il prosieguo del mio precedente reportage nel quale mi soffremavo sulle condizioni di vita nei campi Rom; in questo reportage invece si pone l'accento sui costi di gestione dei campi e sulla scolarizzazione dei bambini rom nell'area romana, mettendo in relazione l'elevato investimento da parte del comune ai limitati risultati ottenuti in questi anni.
    A causa della delicatezza degli argomenti affrontati durante la realizzazione del reportage abbiamo incontrato non poche difficoltà, che hanno nostra malgrado condizionato il risultato finale. In ogni caso mi auguro che vi piaccia.

    Il reportage andrà in onda su Rai Tre Martedì 23 Giugno all' 1.10 di notte
    In replica su "Rai Storia" (sul digitale terrestre e sul satellite) alle 14.30 ed alle 22.30 di Sabato 27 Giugno

    Inoltre sarà possibile rivedere la puntata direttamente sul sito del programma a questo link:

    http://www.unmondoacolori.rai.it/sito/scheda_puntata.asp?progid=906

    Fatemi sapere cosa ne pensate.

    A Presto Emiliano

    Comunicato Stampa di " Un mondo a colori" - Rai Educational :

    Questa settimana l’inchiesta di “Un mondo a colori” si occupa degli interessi economici che ruotano attorno al problema dei Rom e della loro sistemazione in campi attrezzati.
    Quella che negli ultimi anni viene gestita come una continua emergenza è, in realtà, una situazione permanente che richiede il continuo impegno di comuni e regioni in tutta Italia.
    L’iter è più o meno sempre lo stesso: nelle periferie delle città si formano campi nomadi abusivi, il loro allargamento e il loro proliferare non vengono impediti in alcun modo dalle autorità locali, finché la cittadinanza non insorge con manifestazioni e proteste, che spesso sfociano nell’intolleranza o nella violenza, come accadde per esempio a Ponticelli, vicino Napoli, quando la popolazione, esasperata, appiccò degli incendi nel campo nomadi abusivo.
    Senza arrivare a questi estremi, a Roma, per esempio, si è deciso di dare al problema dei Rom la caratterista dell’urgenza, istituendo un commissariato apposito per gestirla, e delegando al Prefetto la sua guida. E così, in tempi che si assicura saranno brevi, l”emergenza nomadi” dovrebbe esser risolta. Campi storicamente illegali e degradati, come quello del Casilino 900, dovrebbero essere presto sgomberati e bonificati.
    Ma come si gestisce quest’emergenza?
    Un esempio di questa gestione è quello del campo di Castel Romano, in cui nel 2005 furono sistemati “temporaneamente” i rom di un altro storico insediamento di Roma, quello di vicolo Savini. Per realizzare quel campo, con le caratteristiche dell’emergenza, fu coinvolta la Protezione Civile, furono sospesi i vincoli ambientali della zona dove attualmente sorgono i prefabbricati, il parco di Decima-Malafede, e furono portati i servizi essenziali, come la luce e l’acqua, in maniera provvisoria, senza realizzare opere permanenti o scavi, in modo da non degradare l’area. Inoltre, furono affidati a una cooperativa i servizi di gestione, sicurezza e controllo del campo. Il tutto, solo nel primo anno di costruzione e gestione del campo, è costato più di 10 milioni di euro.
    Nell’inchiesta di “Un mondo a colori” di questa settimana, Valeria Coiante racconta e mette a confronto le esperienze di gestione di due campi Rom a Roma, quello di Castel Romano e quello di via di Salone. Attraverso le immagini e le testimonianze raccolte da Emiliano Pappacena ed Emilio Casalini, vengono inoltre verificati i conti dei soldi spesi per i campi, la realtà delle emergenze portate avanti con continue deroghe rinnovate di anno in anno, l’effettiva scolarizzazione dei bambini Rom, i risultati raggiunti comparati con gli obiettivi che si erano prefissati il comune, la regione e gli enti coinvolti.

    by Emiliano Pappacena

    ----

    Potete vedere il video qui:

    http://www.unmondoacolori.rai.it/sito/scheda_puntata.asp?progid=906

    Pubblicato 14 anni fa #
  27. cameriere

    offline
    Membro

    ieri sera,
    in un canale,
    due cuccioli e la madre,
    lei terrorizzata.
    li ho presi.
    ieri notte hanno dormito al mare.
    e stanotte?

    se interessati 3281380841
    (anche un solo cucciolo)
    taglia piccola, svezzati.

    Pubblicato 14 anni fa #
  28. rindindin

    offline
    Membro

    ma siamo agli annunci economici?

    Pubblicato 14 anni fa #
  29. Cosa hai sentito ieri, sottocategoria di Cosa hai visto ieri

    Un anziano ai tavolini di una gelateria: "Ma uno stupratore seriale... è uno che stupra solo la sera?"

    Pubblicato 14 anni fa #
  30. cameriere

    offline
    Membro

    stasera ho visto
    un americano a roma.
    bello come al solito.

    Pubblicato 14 anni fa #

Feed RSS per questa discussione

Replica »

Devi aver fatto il login per poter pubblicare articoli.